Dblk: accidere ex una scintilla incendia passim: Le paure al cinema (film horror & co.)



Le paure al cinema (film horror & co.)

Come avevo scritto nel precedente post, ecco una mia visione di quello che sono le paure al cinema. Iniziamo. Siamo in un film horror, facciamo conto nella saga de "La Casa". Location: casa sperduta in una foresta con vista sul cimitero. Va beh, già iniziamo male. I protagonisti sono ragazzi di età compresa fra i 20 ed i trenta anni. Di questi: c'è una bionda maggiorata che è la bella (di solito accompagnata dalla migliore amica) inseguita dal gruppo e che si sposerà con lo sfigato che le salverà la vita durante il film; c'è il ragazzo di colore, o meglio c'era, perchè nei film horror è sempre il primo ad essere ucciso; infine ci sono i due protagonisti di cui lei è una tipa alla Joey di Dawson's Creek e lui è il proprietario della casa, avuta in in eredità da poco. Il film inizia e già si sentono strani rumori provenire dalla cantina: a ciò la bionda e la sua amica chiedendosi cosa fossero scendono per controllare (ma vuoi scappare! Sei in un film horror e se vai lì trovi sicuramente un fantasma!) e con loro scende anche il ragazzo di colore che sente che la sua ora è vicina. La scena si sposta davanti alla porta della stanza dove i tre sono indecisi sul da farsi. Lasciamo qui i temerari e andiamo dalla coppia che intanto sta per dichiararsi l'amore eterno difrontead un camino acceso e che mentre si stanno per dare un bacio (il primo) si spegne improvvisamente. Lui, allora, spavaldo, dice che va a prendere della legna. A questo punto bisognerebbe ricordargli che A. Sono le due di notte e stai in un bosco disperso B: Dato A, lo zombie o assassino di turno ti ucciderà senza pietà perchè vai a casa sua praticamente (infatti, per prendere la legna deve anche attraversare un cimitero) e stai da solo C: io posso capire chi era protagonista ne La Casa 1, 2, 3, ma tu che stai ne La Casa 10 lo vuoi capì che se vai nel bosco ti crepano (le hai viste o no le cassette!). Torniamo dai tre della cantina. Il ragazzo inizia a guardare l'orologio stanco di aspettare di morire, mentre le girls aprono lentamente la porta con un sottofondo di cigolio. Aperta, appare uno zombie che con aria scocciata per l'attesa ringrazia per essere riuscite ad aprire la porta e guarda il ragazzo come a dì "facciamo in fretta, tanto sai che ti devo uccidere così recuperiamo il tempo perso da ste due" e lui lo ricambia con un sorriso ed un abbraccio. Così il primo morto è nella cantina. Lo zombie soddisfatto, ma non ancora sazio, allora si avventa sulle ragazze, ma viene decapitato dallo sfigato che era nascosto da qualche parte lì e che lo uccide con una pala. E via alla prima scena di baci fra la bionda e lui, con l'amica che li guarda e che si limita ad incitarli con grida da cowboy. E la protagonista? Mentre aspetta un lui che non tornerà più, inizia ad essere braccata da un mostro che inizia ad inseguirla per tutta casa. Silenzio. Lei è nascosta in un armadio e sente dei passi avvicinarsi. Aperte le ante, a parte l'omicida di cui non sembra tanto avere interesse, nota un fucile. Toh. Lo afferra. "E' carico!", strano, non lo avrei mai detto. Al che carica il colpo come una provetta cacciatrice e spara provocando un buco nell'antagonita. Tutto finito, ciao e arrivederci? No, perchè questo si rialza e con tanto di oblò nella pancia, la insegue. Allora lei esce dalla casa e cosa vede? Un trattore. Con tanto di chiavi. E fin qui ci posso pure stare, ma poi lei sale e lo mette in moto partendo. No scusa, come fai a guidare un trattore, non è mica una macchina. Al che lei anche un po' seccata, apre il portafoglio e mi fa vedere che ha la patente. Non commento più questo. L'assassino esce anche lui e la nostra Joey lo mette sotto più volte con il mezzo agricolo. Morto? No. Perchè si rialza (dimagrito, devo ammettere) e continua la caccia. Lei scende dal trattore e si rifugia in una miniera. Il mostro arriva e lei notando solo allora un piccone vicino a lei, glielo pianta in testa. Tuttavia non lo prende bene in fronte, ma a lato cosicchè questo barcolla girando intorno a se stesso fino a quando si toglie l'attrezzo dei sette nani dal cranio e la continua ad inseguire. Alla fine (taglio perchè mi so' rotto) lui, il cattivone, muore: di tetano. Questo e ciò che riguarda l'horror, ma pensiamo ai film d'azione. Die Hard II per esempio. Dei terroristi narcotrafficanti si impadroniscono dell'aeroporto di Washington per impedire che l'aereo con a bordo il generale Esperanza atterri. Il tenente John McClane (Bruce Willis), che sta aspettando l'atterraggio della moglie, si trova costretto ad intervenire. E fino qui, ok. Arriviamo alla scena finale. L'aereo sta ripartendo con una dozzina di terroristi a bordo e lui che fa? Li insegue con una Vespa! L'aereo fa 300 km/h, la Vespa TRUCCATA ne fa 120: questo mi fa pensare che mi stai a prende in giro. Va beh, raggiunge l'aereo e lo deve fermare. Che fai ora, lo tieni e punti i piedi?(out) Tiri la tua giacca nei motori e li blocchi?(plausibile). Niente di tutto ciò. Sale sull'ala dell'aereo. Allora penso, "mo escono i terroristi che sono 12 e te fanno c**o così! No, ne esce solo uno, disarmato, ed iniziano a fare a botte, a 300 km/h. Io a 30 km/h sull'autobus alla minima frenata mi cappotto e tu fai a botte a quella velocità? Mi stai prendendo in giro. Se ne accorgono anche i passeggeri dell'aereo che accortisi della scena, quando vedono accendersi la spia delle cinture, si fanno grasse risate, e se ne fregano altamente. Alla fine lui salva tutti e ciccia. Ma a proposito d'aerei, avete presente quell'amico che quando voi state per prendere l'aereo vi mette l'ansia addosso. E quando tu gli dici che non hai paura di prendere l'aereo, ma di cadere con l'aereo ti dice (testuali parole) "Se cadi vuol dire che arrivata l'ora tua e devi morire" "Sì, ma se è arrivata l'ora del pilota a me che cavolo me ne frega?", rispondo io. Scusate il lungo post, spero che lo abbiate gradiato. Dblk
« Home | Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »

2 Comments:

At ven lug 29, 09:38:00 PM 2005, Anonymous Kirarapai said...

come no! quando ho iniziato a leggerlo ero minorenne, ora sono divorziata e ho tre figli!no, scherzi a parte.. interessante analisi...

 
At lun set 26, 06:30:00 PM 2005, Anonymous Anonimo said...

AMO JI HORROR!! BHE' DALLA PERFIDA DOVEVI ASPETTARTELO! BACIONI NEMO TVTB CONTINUA A CERKARE

 

Posta un commento