Dblk: accidere ex una scintilla incendia passim: Vacanze a Palermo



Vacanze a Palermo

Iniziamo con i ringraziamenti: grazie al siculo prodigo ed alla sua famiglia per l'ospitalità. Grazie al mio amico romano che con me è partito per questa avventura, per avermi concesso di rimanere sveglio tutta la notte durante i viaggi in treno. Il post "a grande richiesta" di questo mese, infatti, è incentrato sulle vacanze in Sicilia. Allora... Dopo la brillante idea di partire alle 23:00 da Termini (che io già a mezzogiorno avevo sonno), è scattata come ogni viaggio subito la partita a Trivial Pursuit sul treno; ad unirsi a noi nel gioco anche un ragazzo di Palermo (James, che insieme a Carmelo e Rosario è un classico nome della Trinachia) che si è schierato dalla parte del mio friend. Inutile dire che ho vinto io ed inutile anche sottolineare che la previsione del mio compagno di viaggio "tanto fra 'na mezzoretta dormimo" si è avverata. In parte. Io sveglio e gli altri tre nel meraviglioso mondo del sonno: tre, perchè nel mentre si era unito a noi un ragazzo rumeno (che molto probabilmente trasportava un cadavere nella valigia, dato il peso) che ci ha regalato birra (che non ho bevuto) e sigarette (a James) per socializzare e che si è rivelato un ottimo cantante (peccato che le sue canzoni fossero in rumeno e che, avendo le cuffie, stonava come Baglioni al Live Aid). Per passare il tempo ho ascoltato tutti i CD che avevo (dalle novità alle sigle dei cartoni animati) quando ad un tratto, verso le 5:30-6:00, la svolta: ci imbarcano con il treno sul traghetto e così si svegliano un po' tutti. Dopo una "tazzuriella 'e caffè" ripartiamo per la nostra meta: Palermo. Tagliando corto, arriviamo nel capoluogo siculo e dopo una prima incertezza, ma soprattutto dopo aver salutato il simpatico James (il rumeno è scappato subito), ci viene incontro il mitico padrone di casa. Come al solito lo prendo in braccio e lo stesso succede con il mio amico è così dopo un rendevouz che mi ha fatto venire le carie tanta la dolcezza, saliamo in macchina e partiamo per la casa. Conosciuti i genitori (persone splendide che ci hanno messo subito a nostro agio) il siculo ci spiega che la casa era un'ex dogana del Quattrocento e così vediamo le trappole varie e le feritoie per la difesa del fortino. La nostra gita fuori porta era iniziata e per comodità (e un po' perchè non finisce più questo articolo) dividerò il tutto in giorni. Giovedì pomeriggio: saliamo sulla Meari, una jeep della Citroen, e partiamo per il mare di Mondello. Tutto semplice? No, perchè la macchina e praticamente tutta aperta e gli sportelli sono bassi e il nostro autista prende le curve leggermente veloci rischiando farci scendere anzi tempo ad ogni tornante. Il mare comunque ripaga il viaggio. Dimenticavo, subito dopo visitiamo il giardino inglese, dove era in corso la festa dell'Unità o qualcosa del genere. Venerdì mattina: il nostro simpatico amico rischia la vita svegliandoci alle nove di mattina (anche se io ero sveglio dalle 7:00 per altri motivi) e dopo un primo momento di mania omicida scendiamo a fare colazione dove decidiamo di visitare Monreale. Il "bello" viene comunque il pomeriggio: il nostro amico della Sicilia se ne esce dicendo "rega', perchè non andiamo a vedere le catacombe dei cappuccini?". Noi pensiamo, va beh che sarà mai, ma dovemmo ricrederci presto (tipica frase da film): le catacombe non sono come quelle di Roma, ma una serie di corpi imbalsamati ed inumati a vista. Insomma, persone morte da secoli poste all'aperto, fra cui una bambina di due anni scomparsa nel 1920 il cui corpo è conservato in una maniera incredibile. Usciti dalle catacombe un po' frastornati, visitiamo il castello della Zisa, dove le guide ci tengono d'occhio come neanche succedeva a Stallone nel suo "Sorvegliato speciale". La sera per le strade di Panorma, zona Politeama, dove un ragazzo/a prima ci chiede soldi e poi ci saluta con "Fra attori e cantanti io sono uno dei tanti se mi vedete di nuovo, per favore evitatemi" e accarezzando il mio compagno di Roma. Sabato mattina: forse impaurito dalla reazione di venerdì, il principale ci sveglia verso le 10:00 anche se fra una cosa e un'altra ci alziamo dal letto a 12:00. La mattinata quindi va farsi benedire e noi decidiamo di andare al porto per mangiare gli arancini, che devono essere veramente buoni se anche Camilleri li cita nei suoi libri: in effetti sono buoni e dopo avere dribblato un bambino piuttosto manesco andiamo a vedere la Cattedrale. La serata ci regala due nuove emozioni: la prima è vedere il palermitano scivolare sulla pista da bowling e la seconda è vederlo ingranare la quarta per scappare da un automobilista che era sceso per un diverbio. La sera siamo troppo stanchi per uscire tanto che ci addormentiamo sul letto ancora vestiti; tuttavia ci svegliamo verso le 3 am per vedere se il nostro amico che si era addormentato sul divano fosse vivo o meno e con sorpresa notiamo che tutti erano ancora svegli per vedere le regate di Trapani. Domenica mattina inizia con la triste consapevolezza che lo stesso giorno saremmo dovuti partire; visitiamo comunque alcune chiese fra cui quella di San Giuseppe e torniamo a casa per il pranzo. Il pomeriggio passa nella ricerca di cartoline, ma sopratutto nella corsa a casa perchè ci stavamo attardando in quanto ci avevano tamponato. Un saluto ai genitori ed alla stazione al nostro amico e saliamo sul treno. In cabina viaggiamo con un ragazzo danese con cui fortunatamente riusciamo comunicare con un po' di inglese. Arriviamo nella Capitale con venti minuti di ritardo e se questo non bastasse ci ricordiamo che c'è l'esercitazione anti-terrorismo; risultato bus e metro bloccati ed io me la sono dovuta fare a piedi fino a casa (e abito lontano da Termini). Magic moents, anyway. Ps: il fatto che non posso usare i nomi è una bella rottura di scatole. Dblk
« Home | Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »

8 Comments:

At mar ott 04, 03:28:00 PM 2005, Anonymous Anonimo said...

X 1° COSA.. XKE' ERI SVEJIO VENERDI' ALLE 7:00?? BWHAHAHAHHAHA
CMQ ERA INUTILE LEGGERE QST'ARTIKOLO SAPEVO GIA TUTTO =)
CMQ MIO CUGINO HA RIKIESTO D TE...SICURO KE NN LO HAI DROGATO X CELL??ODDIO MIO CUGINI STREGATO DA 1 PESCE AIUTO! TI SALUTO..AH DIMENTIKAVO..VUOI LEGNATE AHHAHAHAHAHAHAHAH SMACK DALLA PERFIDA MAFIOSA!

 
At mar ott 04, 03:40:00 PM 2005, Blogger Dblk said...

Ti ho detto che oramai è un mio cuginetto. Non voglio legnate, please! Ciao, Dblk

 
At mar ott 04, 07:35:00 PM 2005, Blogger eliodoro said...

Innanzi tutto un seluto alla Perfida Mafiosa ed al mio grande amico dblk (GRANDE IN TUTTI I SENSI)! HO letto l'articolo ed ho ricevuto la tua e-mail; secondo la mia modosta opinione tu hai un futuro nel mondo del computer, a differenza di me che per scrivere questo commento ho accidentalmente creato un blog!
Mi fa piacere che siete stati bene a cesa mia e non vedo l'ora di riavere il piacere di riospitarvi, e di portarvi nuovamente in giro con la mia ferrari di plastica (la famosa meari) e volendo dirla tutta il driver della su detta è stato favoloso!!!
Dblk il clip che mi hai mandato è stupendo l'ho fatto vedere anche ai miei ed ormai per loro sei diventato un ragazzo d'oro (peccato che non ti conoscono in fondo)SCHERZO!!!!! come ho detto prima sei un GRANDE.
Spero che i cannolicchi e la cassata siano stati di tuo gusto.
Un salutone dal tuo amico panormitano.
BACIAMO LE MANI PICCIOTTI !!!!!!!

PS ti sei dimenticato di dire che hai avuto il piacere di stare in uno dei quartieri più mafiosi di Palermo

 
At mar ott 04, 07:48:00 PM 2005, Blogger Dblk said...

Cosa aggiungere? Grazie di tutto e sei il solito provolone! Ciao, Dblk

 
At mar ott 04, 11:28:00 PM 2005, Anonymous Anonimo said...

eh già, ha ragione il palermitano, era bellissimo tornare di notte a casa e pensare che lì accanto chissà quali capo-mafia ti stavano spiando con la bava alla bocca! cmq credo proprio che una vacanzetta del genere abbia bisogno di essere ripetuta, sempre che i magnifici genitori di eliodoro nn vogliano ormai solo dblk in casa loro, visto che credono che è così bravo.....illusi..... cmq, mio caro titolare del sito, è stato un vero piacere dormire in treno mentre tu vegliavi su di me come neanche due famosi asinello e bue...
p.s.: nn erano cannolicchi, e neanche cannoli, erano CANNELLONI, vero db?
p.s.:dblk..........eliodoro.......ppppppppprrrrrrrrrrrrrrr!!! ah ah, un piccolo joke..

 
At mer ott 05, 11:16:00 AM 2005, Blogger Dblk said...

"Magic... Moments... BO BO BO BO BOM BO BO BO BO BOM BO BO BO BO BOM". Comunque i "cannelloni" arrivati in perfetto stato. Ciao, Dblk

 
At ven ott 07, 06:11:00 PM 2005, Anonymous ele said...

siete incorregibili...anche se leggendo il racconto mi sembrava proprio di vedervi. sono contenta che sia andata benone anche se non ne avevo dubbi conoscendo i "partecipanti".un saluto

 
At ven ott 07, 06:52:00 PM 2005, Blogger Dblk said...

Ehi! Chi è questa "sconosciuta"... Beh, vedi di visitare il blog spesso ele. Ciao, Dblk

 

Posta un commento