Dblk: accidere ex una scintilla incendia passim: Romanzo criminale



Romanzo criminale

Si diceva "A Roma nun se move 'na foglia che la banda della Magliana nun voglia". A volte non si diceva per nulla per la paura. L'uscita del film (la cui recensione diventa il post "a grande richiesta della settimana") "Romanzo criminale" che ripercorre l'ascesa e la scomparsa del gruppo criminale, riaccende i riflettori su un palcoscenico buio da tempo. Roma, anni settanta. Tre giovani malavitosi, Il Libanese, il Freddo, il Dandi, decidono di rapire un ricco imprenditore romano: è un colpo aureo che frutta ai tre ed ai soci (fra cui anche il Nero) una cifra che permette loro di poter controllare il traffico di eroina nella capitale. Nasce così un'organizzazione malavitosa che si impone su Roma, che allaccia rapporti con la Mafia, che incontra i fantasmi dello Stato, persone senza volto e nome, cui vengono affidati incarichi sporchi. Nessuno sembra interessarsi della situazione romana, tranne il commissario Scialoja che indaga e rischia di compromettersi con una prostituta (la ragazza del Dandi) pur di scoprire la verità. Coinvolta nei massimi avvenimenti del ventennio '70-'90 (Moro, Bologna, Attentato al Papa), la gang inizia a cedere: il Libanese viene ucciso per un debito di gioco, il Dandi (nonostante la protezione dello Stato) viene freddato all'uscita da un antiquariato ed il Freddo (che assume tratti umani per la sua storia d'amore con Roberta, una ragazza al di fuori della criminalità, uccisa per vendetta da un membro della stessa banda della Magliana) viene assaninato da un sicario "senza volto" quando era pronto per confessare tutta la verità alla polizia. Nel complesso un bel film, anche se romanzato, (basti pensare che il Freddo è ancora vivo ed attualmente collabora con la giustizia, nonostante le numerose minacce di morte ricevute). Da vedere, soprattuto per chi vive a Roma. Un'ultima nota a parte: il sottoscritto Dblk, nel rispondere ad eventuali commenti sul blog, si firma sempre con il suo nome "loggato", cercando comunque di non mancare mai di rispetto a nessuno come nella sua indole. Non importa comunque. Dblk
« Home | Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »

3 Comments:

At mar nov 08, 05:23:00 PM 2005, Anonymous capemaster said...

Io ho letto il libro appena uscito e guarda caso stasera vado a vederlo...

 
At mar nov 08, 05:42:00 PM 2005, Blogger Undine said...

Non l'ho ancora visto e a questo punto lo vedrò in DVD.

Scusa per l'ondata egocentrica di prima.

 
At mar nov 08, 07:44:00 PM 2005, Blogger Dblk said...

Al cinema c'è ancora. Il libro non l'ho leto, ma se il film è tratto da quello c'è poco da leggere oramai. Ciao, Dblk

 

Posta un commento